Flac cos’è e perchè è meglio dell’ mp3 dove trovare file Audio

Flac cos’è e perchè è meglio dell’ mp3 dove trovare file Audio
5 (100%) 2 votes

Alla fine degli anni ’90 l’ingegner Leonardo Chiariglione insieme a Hiroshi Yasuda fondarono il gruppo MPEG, ideatore dell’ algoritmo di compressione audio MP3 che ha rivoluzionato il mondo audio. Da allora la musica è diventata “liquida” non serviva piú un supporto fisico come il cd, il disco, la cassetta per ascoltare dei brani.

I file mp3 audio hanno iniziato ad invadere il mondo grazie ad Internet e a programmi di condivisione come Napster. L’mp3 ha avuto il merito di “comprimere” il volume dei file che potevano essere condivisi anche a chi non aveva parecchia banda, anche con modem a 56K. La qualità audio era ottima ma per gli audiofili non era sufficiente. A questo punto entra in scena il FLAC.

FLAC (Free Lossless Audio Codec) è un formato di file musicale che offre copie bit-perfect di un CD musicale ma a metà delle sue dimensioni. È compatibile con molti telefoni (incluso l’ iPhone – con un’app), lettori musicali portatili mp3, lettori cd e stereo hi-fi. I file FLAC sono disponibili all’incirca allo stesso prezzo dell’equivalente MP3 nei negozi online e suonano molto meglio.

Attualmente, quasi tutte le etichette discografiche vendono online brani in questo formato e i consumatori possono acquistare musica senza perdita di qualità da artisti importanti ed indipendenti.

flac

Il FLAC è apparso per la prima volta nel 2001 come alternativa open source ad altri formati lossless emergenti all’epoca. Tra questi, Apple Lossless (ALAC), Microsoft WAV (Waveform Audio Format) e WMA Lossless. Ma questi formati avevano degli svantaggi. Mentre ALAC ha un seguito fedele tra gli utenti di iPod e iPhone, non ha visto molta diffusione al di fuori dei prodotti Apple.

Il formato WAV è molto popolare tra gli utenti Windows ed è compatibile con dispositivi iOS, ma il problema riguarda le dimensioni dei file, sono molto grandi e non possono conservare i dati “tag” – artista, nome dell’album, testi e così via.

Il formato FLAC non solo supporta solo i tag, ma è anche compatibile con la maggior parte dei lettori musicali. Apple è l’unico vero ostacolo , perché mentre nel 2017 si parlava di supporto hardware sia in iPhone 8 che in X, alla fine non si è fatto nulla. Tuttavia, esistono semplici soluzioni alternative per gli utenti iOS e Mac.

Qual è la differenza tra MP3 e FLAC

L’MP3 è un formato con perdita di dati, il che significa che parti della musica vengono eliminate per ridurre le dimensioni del file. Si suppone che usi “psicoacustica” per eliminare suoni sovrapposti, ma non sempre ha successo. Tipicamente, i piatti della batteria, il riverbero e le chitarre sono i suoni più influenzati dalla compressione MP3 e possono sembrare davvero distorti quando viene applicata troppa compressione, specie quando si va sotto i 128 kbps.

LEGGI ANCHE: Sony Walkman il lettore audio portatile con la migliore qualità in assoluto.

Come l’MP3, il FLAC è stato adottato dall’industria musicale come un modo economico per distribuire musica di qualità CD  e non ha i problemi uditivi degli MP3. Il FLAC è senza perdita, è simile a un file ZIP , è quasi uguale all ‘originale quando viene decompresso. In precedenza, l’unico modo per ottenere file “lossless” era tramite i formati CD non compressi CDA o WAV, ma nessuno dei due è efficiente in termini di spazio come il FLAC.

Quanto spazio occupa il FLAC

Mentre i file FLAC sono fino a sei volte più grandi di un MP3, hanno la metà delle dimensioni di un CD e possono avere lo stesso aumento della qualità audio. Inoltre, il FLAC non è limitato solo a 16 bit (qualità CD), può arrivare fino a 24 bit / 192kHz .

Ma indipendentemente dal fatto che stiate usando file di qualità a 16 o 24 bit, il FLAC è divenuto uno standard nel campo musicale. Nonostante la concorrenza di formati proprietari come MQA e DSD, il FLAC è ancora competitivo.

Mentre i supporti fisici come vinili e cd sono ancora popolari, la loro utilità alla fine verrà eclissata dalla praticità di file puramente digitali: se ciò significa streaming o file software archiviati sulla rete o nel cloud. Come formato, probabilmente il FLAC non sarà mai così popolare come i CD e DVD, ma è presto diventato il formato di scelta per coloro che hanno a cuore la qualità del suono.

servizi streaming che offrono FLAC

I download di file FLAC hanno uno dei principali concorrenti: lo streaming, spesso accusato di offrire musica di scarsa qualità a vantaggio della poca banda internet occupata.

Tuttavia ci sono diversi servizi di streaming importanti che offrono una qualità del suono molto alta , ad esempio Spotify , Tidal e Qobuz. Mentre il contenuto di Spotify è in Ogg Vorbis a 320 Kbps, è Tidal che offre la più grande alternativa alle collezioni personali poiché si basa anche sul FLAC. La società è anche in grado di offrire musica ad alta risoluzione aggiungendo la tecnologia MQA di Meridian per i dispositivi compatibili.

Al contrario, Qobuz offre lo streaming FLAC ad alta risoluzione senza l’uso di un wrapper proprietario, ma il compromesso èun  formato di file molto più grande non sempre adatto ai dispositivi mobile. Nel frattempo, sia Spotify che Tidal ti permettono di scaricare tracce per l’ascolto offline (con un abbonamento a pagamento), e entrambi i cataloghi sono piuttosto impressionanti. Deezer Elite è un altro servizio che offre streaming senza perdita di dati, ma attualmente solo per gli utenti di Sonos .

Mentre il mondo si sta muovendo rapidamente verso lo streaming, il FLAC offre diversi vantaggi rispetto a Spotify e Tidal. In primo luogo, devi pagare una volta solo per un album FLAC. Con un servizio di streaming, è necessario versare una quota di abbonamento mensile altrimenti si perde l’accesso alla raccolta di musica attentamente curata.

In secondo luogo, non hai bisogno di una connessione Internet per ascoltare la tua musica, e mentre le modalità Offline di Tidal e Spotify ti permette di ascoltare musica offline, devi comunque essere connesso alla rete per ottenere i file. Cosa succede se il tuo lettore musicale non ha app o capacità di rete?

Dove posso trovare i file FLAC

Esistono due modi principali per ottenere legalmente i file FLAC: estrarli dalle tracce di un CD o acquistarli da un negozio digitale. Il “Ripping” ovvero il processo di estrazione di una traccia audio è facile da fare ma avrai bisogno del software giusto per il tuo computer.

Tuttavia, ci sono alcuni dispositivi che consentono di rippare e archiviare i file FLAC su un disco rigido in rete senza dover mai toccare un PC.

Come trasformare un cd in file FLAC

basta scaricare il software gratuito FRE:AC a questo indirizzo, è disponibile per piattaforme Windows, Mac e Linux. Una volta installato vi permette di estrarre tracce audio dal cd e di trasformarle in mp3 o in FLAC.

Come si riproducono i file FLAC?

  • iOS: esiste ancora un ostacolo che impedisce l’adozione su vasta scala di FLAC: l’iPhone Apple e altri dispositivi iOS non lo supportano con iTunes. Tuttavia, nell’iTunes Store sono disponibili diverse app che supportano il formato FLAC e consentono anche di trasmetterle in streaming tra i dispositivi sulla rete tramite AirPlay e DLNA. Le app disponibili da App Store includono FLAC Player , MediaConnect e Capriccio .
  • Android: gli utenti del sistema operativo di Google non devono preoccuparsi tanto del supporto FLAC; da Android 3.1 (Honeycomb) in poi il sistema operativo supporta il formato file in modo nativo. Anche se hai un vecchio telefono Android, produttori come HTC e Samsung hanno aggiunto il supporto FLAC ai loro lettori multimediali software. Tuttavia, le buone app da provare su Google Play sono Rocket Music Player , Player Pro – che supporta anche l’alta risoluzione – e Bubble UPnP (che include supporto DLNA e integrazione Tidal ).
  • Windows e Mac: se sei un utente di Windows 10 , puoi riprodurre i file FLAC in modo nativo nel sistema operativo. Per le versioni precedenti di Windows, è disponibile un plug-in per Windows Media Player , ma i giocatori più consigliati dagli audiofili sono Roon , Media Monkey e JRiver . Nel frattempo gli utenti Mac possono scaricare Roon, Fluke per il supporto di base per FLAC in iTunes o Songbird (anche su PC) .
  • Lettori portatili audio: esistono lettori mp3 ad alta qualità che supportano il play di file FLAC .
  • Lettori cd e blu ray: alcuni dispositivi supportano il play di file audio ad alta risoluzione.
  • Hi-fi: Ovviamente, il più grande vantaggio dei file FLAC è che sono ideali per l’ascolto su un dispositivo alta fedeltà. Negli ultimi anni, una vasta gamma di lettori audio in streaming è apparsa con la riproduzione FLAC .

Se possiedi un dispositivo NAS ( Network Attached Storage ), un PC o persino un telefono, puoi inviare i file FLAC a un dispositivo qualsiasi DLNA per gli streamer dei media: se il dispositivo si connette a Internet, è più probabile che supporti anche DLNA e, sebbene FLAC non faccia ufficialmente parte delle specifiche DLNA , di solito è supportato.

 

One Response

  1. Gigi

Leave a Reply