Per ascoltare la musica in casa ci sono tante soluzioni. Una volta c’era il famoso hi-fi, composto da amplificatore, sintonizzatore, piastra, piatto e casse. Era qualcosa di sacro, di fronte a cui ci inchinava. C’erano gli audio fili spinti che ogni anno cambiavano stereo, lo facevano sentire agli amici, spendevano milioni per acquistarne uno. Oggi ci sono sul mercato dei mini hi-fi compatti, piccoli e potenti che costano poco e sono ideali per l’ascolto di tutti i generi musica.

Stereo Vintage anni 70-80

erano gli anni d’oro della musica. Chi si ricorda marche come Pioneer, Yamaha, Denon, Marantz, Nikko. L’amplficatore Pioneer Sa-508 oppure il SA-610, IL SA-7300 erano dei miti. Ampli da 25 watt che suonavano da Dio e ancora oggi sono scambiati e venduti usati su EBAY. Oppure il piatto Technics 1200 utilizzato dai DJ di tutto il mondo.

Per non parlare della casse acustiche, degli altoparlanti. Quelle da pavimento, da scaffale, i sub, i satelliti. In questo caso c’erano le CIARE, INFINITY, ESB.

Hi fi Moderni

Oggi, come detto, le soluzioni a disposizione di chi ama l’ascolto della musica in casa in altà fedeltà sono parecchie. Ci sono in primis gli hi-fi compatti, vendutissimi ed amati per le loro dimensioni ridotte. Sono fatti da un unico cubo in plastica in cui trova posto il lettore CD, la radio (anche DAB) e le casse.

La cosa nuova e che questi mini hi-fi permettono di ascoltare brani musicali audio provenienti da Internet o da file MP3. È questa la vera novità degli ultimi anni. La musica è cambiata e si è fatta liquida ovvero non esiste quasi più il supporto fisico. Si vendono pochissimi CD audio. E’ vero che è tornato di moda il vinile ma si riferisce soltanto ad una nicchia di appassionati.

pioneer sa-508
pioneer sa-508 amplificatore stereo vintage del 1979

La cosa più facile è ascoltare la musica attraverso lo streaming audio fornito da servizi come Spotify, YouTube, Deezer, Tim Music, Apple Music, Google Play. La qualità audio è buona, anche se a questa affermazione gli audiofili storceranno un po’ il naso, e alla maggior parte delle persone che ascolta musica leggera basta e avanza.

I file MP3 vengono scambiati e scaricati da Internet con una facilità impressionante è quindi, potenzialmente, possiamo disporre di qualsiasi brano. Inoltre questi nuovi hi-fi compatti posseggono anche la connessione wireless Bluetooth.

Attraverso il nostro cellulare, tablet o computer possiamo trasferire i file attraverso una connessione senza fili . In un paio di secondi “accoppiare” smartphone e stereo di casa. Il nostro mini hi fi ci fa sentire la  musica che abbiamo sul nostro telefonino o quella proveniente da Internet in streaming.

Yamaha PianoCraft 470 DAB Sistema Micro Hi-Fi, Nero

Prezzo: ---

0 Nuovo e usato disponibile da

Lg Cm 2460 Sistema Home Audio, Nero, USB

Prezzo: 116,90 €

10 Nuovo e usato disponibile da 115,29 €

Stereo Compatto o con diffusori separati?

I sistemi hi-fi piccoli generalmente rientrano in due categorie:

  • un’unità principale con altoparlanti separati
  • un sistema hi-fi compatto con altoparlanti integrati.

Entrambe le opzioni hanno i loro vantaggi e svantaggi, offrendoti cose diverse a seconda delle tue esigenze. Quando guardi uno stereo per casa con altoparlanti separati, assicurati di sapere se  i diffusori sono inclusi nel prezzo, poiché non è sempre così.

Altoparlanti separati: un grande punto di forza per gli altoparlanti separati è che puoi sostituirli se sono danneggiati o vecchi, senza la necessità di acquistare un sistema completamente nuovo. Inoltre, se hai uno spazio ristretto per il tuo mini hi-fi, un sistema in tre parti è un po ‘più flessibile quando si tratta di posizionamento, anche se potrebbe non essere altrettanto conveniente da configurare come un dispositivo compatto.

Hi-fi compatto all in one: ciò che manca di versatilità, gli all-in-one compensano la semplicità. Sebbene non vi sia alcuna opzione per cambiare gli altoparlanti, queste unità compatte generalmente hanno meno fili e sono praticamente plug and play. Per un aspetto più moderno, alcuni all-in-one hanno profili piatti per consentire il montaggio a parete.

sony cmt-sbt20
sony cmt-sbt20 miglior mini hi fi economico

Hi Fi Compatti guida all’acquisto

Gli hi-fi compatti, chiamati anche mini hi-fi o micro hi-fi costano veramente poco. Si parte da meno di € 100 per arrivare a € 300 per un modello di media qualità. Il prezzo ovviamente sale se la potenza delle casse cresce. Dipende da quanto deve essere grande la stanza in cui ascoltiamo la musica. Non possiamo pensare di comprare uno stereo da 10 W per una stanza di 30 metri quadri.

La potenza ovviamente non è tutto, ci sono micro hi-fi che costano anche 1000 perché le casse sono realizzate in legno, ed il suono è puliti. Bastano 20 watt per ascoltare musica in altà fedeltà, chi conosce il marchio NAD, sa di cosa stiamo parlando.

Se comunque abbiamo problemi di spazio, ascoltiamo un po’ di tutto, vogliamo un buon suono, con bassi potenti ecco di seguito una serie di piccoli hi-fi da acquistare online. Li abbiamo provati e divisi dal piú economico a quello piú costoso.

Philips BTM2360
Philips BTM2360 con casse bass reflex

Sony CMT-SBT20 : meno di 100 euro per questo piccolo hi fi della casa giapponese SONY. Per chi ha problemi di spazio qui c’è tutto. Le casse sono staccabili e le possiamo poggiare anche su uno scaffale a distanza di qualche metro dall’ impianto centrale. Lettore cd, radio, porta Usb per leggere mp3 e bluetooth per la connessione al vostro smartphone, 12 watt di potenza per canale, adatto per ambienti non troppo grandi, diciamo non piú di 20 mq.

Philips M8905/10 : saliamo di prezzo ma abbiamo piú potenza e bassi piú profondi grazie alle casse, in legno, a 2 vie con sistema bass reflex. Ha tutto di serie con radio DAB + digitale, cd e collegamento bluetooth con utilizzo di musica in streaming da servizi come Spotify. Possiamo anche collegare fonti esterni musicali tramite ingresso jack. 100 watt per canale, un ottimo acquisto per circa 350 euro.

stereo Denon D-F109C
stereo Denon D-F109C il migliore mini hifi in assoluto

Denon dm-41: uno stereo per casa che è un gioiello. La pulizia del suono è incredibile ed i bassi sono potenti. Ha la RADIO DAB digitale che sul display mosta informazioni aggiuntive come artista e brano trasmesso. Tramite porta Usb possiamo collegare chiavatte e supporta anche formati audio come MP3, WMA E FLAC in ala qualità Collegamento bluetooth, lettore, cd ed ingresso digitale audio ottico.

8 pensiero su “Mini Hi Fi Compatti quale Comprare come Stereo per Casa”
  1. salve, bell’ articolo, volevo comprare un impianto per casa Bose, ma i prezzi sono veramente alti, anche considerato un modello economico difficilmente prendo qualcosa di decente a meno di 500 euro. E’ giustificata una spesa così alta? calcolare che io ascolto musica leggera, uso molto spotify e non sono proprio una purista del suono, la stanza in cui ascolto la musica è grande circa 20 mq, grazie mille

    1. effettivamente il Bose SoundTouch 20 che è tra i piú piccoli costa circa 400 euro, che dire….la qualità si paga anche se Bose un pochino ci gioca con questa cosa..

  2. posseggo due finali stereo della Technics, un sintonizzatore radio, un lettore CD degli anni 80 abbinati a 2 casse Pioneer, tutto funzionava fino a circa 10 anni fa quando ho imballato il tutto e conservato con cura. Ora mi domando se a distanza di 10 anni dovessi accenderli può accadere qualcosa o ricominciano a funzionare come se niente fosse? grazie

    1. ciao stefano prova a connettere le casse all’ ampli e anche il cd e far suonare qualcosa a zero volume, poi alza piano piano

    1. no però puoi comprare un giradischi che abbia l’uscita Aux e lo colleghi all’impianto hi-fi, acquista un modello ovviamente che abbia l’entrata Aux, per scegliere il giradisci guarda l’articolo apposito giradischi mp3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *