Siamo quasi arrivati al 2020, ma comprare una nuova TV ci fa essere sempre indecisi. I prezzi variano ampiamente anche per i televisori della stessa dimensione. I produttori e i venditori di TV utilizzano funzionalità extra, nuove tecnologie audio e video e affermazioni iperboliche sulla qualità delle immagini per farti spendere di più. E come al solito Internet è un casino di opinioni contrastanti in un gergo inspiegabile.

Questa guida è intesa come un’oasi nel vasto deserto di informazioni sui televisori. Mi sforzo di riempirlo con informazioni sufficientemente semplici da capire per aiutarti a comprare un nuovo televisore, di ultima generazione una tv schermo piatto. Non risponderà ovviamente a tutte le domande, sarebbe troppo lungo, ma rappresenta un buon punto di partenza se non sapete disbrigarvi fra le varie sigle.

Se non avete voglia di leggere tutto l’articolo vi segnaliamo due televisori che ci sono piaciuti molti QUESTO MODELLO DELLA LG  e quest’altro modello dell SAMSUNG, entrambi smart tv con risoluzione UHD e già predisposti con il nuovo decoder tv.

Quattro regole per l’acquisto di un televisore

1. Attendi fino alle vacanze per i migliori prezzi

La settimana del Black Friday, il periodo natalizio sono date da tenere d’occhio. Molti store mettono in offerta televisori a ottimi prezzi. E i prezzi rimangono generalmente bassi durante le festività natalizie e nel nuovo anno.

I tv color di fascia alta possono vedere riduzioni del 20-40% rispetto ai prezzi durante la primavera, quando vengono rilasciati per la prima volta, e anche i set più economici, che non hanno lo stesso spazio per gli sconti, spesso vedono anche un taglio salutare. A meno che tu non abbia soldi da bruciare, è meglio aspettare.

2. Ignora la maggior parte delle)specifiche

Come regola generale, lo scopo principale della scheda tecnica di una TV è di bombardarti di termini e numeri confusi nel tentativo di farti “uscire” e acquistare la versione più costosa.

Piuttosto che fare affidamento sulla scheda tecnica per fornire suggerimenti su quale TV si comporterà meglio di un’altra, il nostro consiglio è semplicemente di ignorarla. Il foglio può essere di aiuto quando si tenta di differenziare un televisore in base alle caratteristiche, ad esempio se ha HDR, funzionalità Smart TV o un telecomando con display, ma è inutile nella migliore delle ipotesi e decisamente fuorviante nel peggiore dei casi quando viene utilizzato come strumento per la valutazione della qualità dell’immagine.

 

TV HDR1

3. Le dimensioni del televisore

Raccomando una dimensione di almeno 32-43 pollici per una camera da letto TV e almeno 55-65 pollici per un soggiorno, queste indicazioni dipendono anche dalla distanza da cui si guarda la televisione.

Infatti, più di ogni altra “caratteristica” come la risoluzione 4K, HDR, smart TV l’aumento delle dimensioni dello schermo TV è il miglior uso del tuo denaro.  Non eccedete però con i pollici. Un televisore da 55 pollici se guardato da 1 metro e mezzo è veramente troppo grande. Ciò pero’ dipende anche dalla qualità delle trasmisisoni. Un video in Uhd si può vedere anche da parecchio vicino uno in HD sgranerebbe troppo mostrando i cosiddetti “pixelloni”.

Esiste una correlazione diretta tra la dimensione dello schermo raccomandata e la distanza di seduta. Più lontano ti siedi, ovviamente, più piccola appare la tua TV. L’ideale è avere uno schermo che riempia una certa quantità del tuo campo visivo, anche se quanto “ideale” è in discussione.

Ad esempio, la maggior parte della gente si siede a circa 3 metri dalla dalla propria TV , quindi consigliamo una dimensione di 20 pollici per ogni metro se la trasmissione è in FULLHD, quindi ci riferiamo ai canali in HD di rai ad esempio, ovvero quelli dal 501 in poi.

TV-ultima-generazione-offerta

 

Televisori 4K e HDR

I televisori con risoluzione 4K , noti anche come televisori UHD (Ultra High Definition), hanno quattro volte più pixel dei televisori a risoluzione 720p standard. Sembra un grande miglioramento, ma in realtà è molto difficile distinguere la nitidezza tra una TV 4K e una buona TV HD vecchio stile. Questa è una verità se guardiamo soltanto la tv con i classici canali dal decoder digitale terrestre. Le cose cambiano se vediamo film in Blu Ray o canali in HD. In questo caso è d’obbligo comprare almeno un tv FULL HD. 

Oggi come oggi noi consigliamo di acquistare direttamente tv in UHD, erroneamente definite in 4K, perchè già ci sono canali che trasmettono a questa risoluzione oppure video su Youtube. D’altra parte, le TV 4K sono facili da produrre per i produttori, quindi stanno scendendo rapidamente nel prezzo.

Molte TV 4K  ha anche la compatibilità HDR . L’HDR offre un contrasto e un colore migliori, quindi a differenza di 4K, è probabile che tu possa vedere un miglioramento rispetto alla normale TV HD. Quanto grande sia il miglioramento (se presente) dipende dalla TV, tuttavia, e proprio come con il 4K, dovrai guardare i contenuti HDR reali. E solo perché una TV è compatibile con HDR non significa che in realtà funzioni meglio , con o senza una sorgente HDR.

Servizi di streaming Netflix e Amazon offrono sia il 4K che l’HDR, ma non su tutti i titoli (anche se la maggior parte delle serie e dei film originali su entrambi i servizi sono in 4K HDR). Puoi anche noleggiare o acquistare nuovi filmati HDR 4K su iTunes, Google Play o investire in un lettore Blu-ray 4K .

Televisori OLED

Oled è una nuova tecnologia dei televisori a schermo piatto, una qualità di immagine ed una brillantezza superiore. Le Tv Oled costano di piú e le troviamo nel catalogo di tutti i produttori, tranne, al momento, in quello di SAMSUNG. La casa coreana ha deciso di puntare su una sua tecnologia, QLED, che però è un evoluzione rispetto ai LED.

La battaglia tra OLED e QLED è una storia che ha a che fare con i marchi e riguarda anche una rivalità sudcoreana. Ogni singolo pannello OLED presente all’interno di ogni singolo TV OLED è realizzato da LG Display e ogni singolo pannello QLED è realizzato da Samsung.

La maggior parte dei marchi che producono televisivi ha deciso di puntare sull’ OLED, ritenendo che sia la tecnologia superiore per la qualità delle immagini. È difficile non essere d’accordo e LG, Sony, Panasonic, Philips e ChangHong hanno già in catalogo televisori OLED  che al momento tendono ad essere molto costosi. LG Display non è in grado di produrre abbastanza pannelli OLED abbastanza velocemente da portarli a un costo inferiore, il che fa sembrare i televisori OLED solo una tecnologia TV di alto livello.

Samsung ha abbandonato gli sforzi per produrre TV OLED nel 2014 a causa dei bassi rendimenti produttivi e ha iniziato a parlare di QLED solo nel 2017. Ora sta cercando di diffondere la tecnologia coinvolgendo altre società.

Sebbene i marchi dietro QLED siano pochi, si stanno rapidamente unendo. Samsung, Hisense e TCL si sono uniti nel QLED Alliance nel 2017, per promuovere lo sviluppo di QLED e spostare più set QLED nel più grande mercato televisivo del mondo, la Cina.

Qualità dell’ immagine

Facciamo alcune considerazioni sulla qualità delle immagini:

  • I televisori OLED hanno la migliore qualità d’immagine disponibile , ma sono comunque piuttosto costosi.
  • Quasi ogni TV utilizza la tecnologia LCD a LED , che (nonostante la somiglianza a “LED”) è molto diversa da OLED .
  • I TV LCD a LED con dimmer locale spesso superano quelli senza.
  • I televisori LCD a LED con retroilluminazione a LED a gamma completa spesso superano quelli con retroilluminazione a LED con illuminazione laterale.
  • La capacità di produrre una profonda sfumatura di nero – che si traduce in un contrasto elevato – è l’ingrediente più importante in una buona immagine.
  • La saturazione del colore, che è direttamente influenzata dal contrasto / livello del nero, è la seconda più importante, seguita dalla precisione del colore.
  • In una stanza luminosa, gli schermi opachi sono i migliori nel complesso per ridurre i riflessi. I migliori schermi lucidi preservano bene i livelli del nero.
  • I fattori meno importanti includono risoluzione, gamma di colori, elaborazione video, massima emissione luminosa e risoluzione dello schermo (4K vs 1080p).
  • Le cattive impostazioni dell’immagine su una buona TV di solito appaiono peggiori rispetto alle impostazioni di immagine calibrate su una TV scadente.

In sintesi, la qualità delle immagini è più complessa del semplice conteggio dei pixel o della lettura di una scheda tecnica .

 

Tv smart

è forse la caratteristica piú innovativa riferita ad una televisione di nuova generazione. I modelli smart permettono di collegarsi ad internet tramite il wifi di casa per la visione di video streaming, per usre i servizi di Netflix, Amazon prime Video, Tim Vision ecc. Ma anche semplicemente per vedere i video di Youtube o usare i servizi delle IPTV.

Anche se comunque la tv non è “intelligente” ci sono dei dispositivi per rendere la tv smart. Sono delle media box che si connettono alla presa HDMI e costano tra i 40 ed i 50 euro.

Prese HDMI

La connettività TV è diventata meno complessa quando le prese si sono ridotte ad un solo tipo: HDMI. Basta contare il numero di dispositivi che si desidera connettere e assicurarsi che la TV disponga di almeno tante porte HDMI (o una o due extra se si espanderà). Gli input USB sono  utili per collegare chiavette per la visualizzazione di video o anche per registrare un programma tv. Devi solo preoccuparti delle porte analogiche se hai un dispositivo vecchio da connettere come un videoregistratore vhs o una vecchia telecamera.

Quasi ogni nuova TV 4K ha abbastanza connessioni HDMI  (versione 1.4 generica, i modelli piu’ costosi la 2.0 che permette di visualizzare 60 fps in 4K ) per funzionare con una gamma di dispositivi 4K e HDR più recenti. L’ultimo standard HDMI 2.1 non sarà disponibile su tutti i TV 2018 di cui ho sentito parlare, ma per la maggior parte delle persone non è un buon motivo per sospendere l’acquisto di una nuova TV. E sì, dovresti semplicemente comprare i cavi HDMI economici .

Domande varie

Che dire di tutte quelle impostazioni dell’immagine? Dovrei comprare una calibrazione? 
La corretta regolazione dell’immagine è molto importante per ottenere il massimo dalla tua TV. Detto questo, la semplice selezione di “Movie”, “Cinema” o “Calibrated” preset ti farà ottenere l’immagine più accurata sulla maggior parte dei TV. Se vuoi andare oltre, controlla il mio database delle impostazioni delle immagini e le FAQ insieme agli articoli che spiegano le impostazioni HDTV e cos’è la calibrazione HDTV? per un consiglio su se è giusto per te. I fai-da-te possono provare uno di questi dischi di installazione Blu-ray per l’HDTV o persino provare una calibrazione a occhio .

Quali accessori dovrei comprare? 
Lasciatemi ripetere: tutti i cavi HDMI sono uguali . Se non hai già un telecomando universale , dovresti prenderne uno. La nostra lista dei migliori video di casa e la migliore attrezzatura audio di casa ha altri buoni suggerimenti.

Quanto durerà il mio nuovo TV? 
La risposta breve è “dovrebbe durare molto a lungo, ma scordatevi che possa resistere per 20 o 30 anni come una volta.

Posso usare la TV come monitor di un computer? 
Sì, puoi, e dovrebbe funzionare molto bene, specialmente se ha una risoluzione 4K, basta avere una scheda video con uscita HDMI.

Come mai non si sente piu’ parlare della TV al plasma? 
Questa tecnologia è stata abbandonata da tutte le case, perfino da Panasonic.

Cosa è successo alla TV 3D? 
Una volta sembrava la tv del futuro, ma ora la TV 3D ora è praticamente morta. Gli ultimi due marchi principali a supporto di 3D, Sony e LG hanno abbandonato completamente il supporto nel 2017 , unendosi a Samsung e alla maggior parte degli altri marchi. Tutti i produttori di TV che abbiamo chiesto hanno citato la mancanza di interesse da parte dei consumatori.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *